Pomigliano Jazz: Petra Magoni e Ferruccio Spinetti portano “Musica Nuda” in scena alla XXVIII edizione del festival

Musica Nuda il 28 luglio festeggia 20 anni di carriera al festival Pomigliano Jazz. Biglietti già in vendita

Musica Nuda, il duo composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, festeggia 20 anni di carriera al festival Pomigliano Jazz. Venerdì 28 luglio al parco pubblico di Pomigliano d’Arco (NA), va in scena, nell’ambito della XXVIII edizione del festival diretto da Onofrio Piccolo, il concerto dal titolo ”20 Anni in Tour”.

Dal vivo, Magoni e Spinetti presentano i loro brani più amati dal pubblico insieme agli inediti del nuovo album “Musica Nuda 20”, pubblicato a marzo di quest’anno per l’etichetta 6T3. Anticipato dal singolo “Guardami” – composto da Ferruccio Spinetti e Frankie hi-nrg mc, con i testi di Luigi Salerno – il nuovo lavoro discografico comprende 13 brani, più una bonustrack, scritti grazie alla collaborazione alle musiche e ai testi di Max Casacci, Luigi Salerno, Giovanni Block, Antonio Canto e molti altri.

Nel corso della ventennale carriera come duo Musica Nuda, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti hanno realizzato più di 1600 concerti in giro per il mondo, riuscendo a raggiungere anche spazi prestigiosi in tutta Europa, tra cui l’Olympia di Parigi, l’Hermitage di San Pietroburgo, il Tanz Wuppertal Festival di Pina Bausch in Germania fino ad arrivare negli Stati Uniti, in Perù, in Giappone e a Dubai, ma anche la Camera dei Deputati per intonare l’Inno di Mameli. Hanno inoltre prodotto nove dischi in studio, quattro dischi live e un dvd.

Un connubio artistico straordinario che è valso loro la Targa Tenco e il premio per Miglior Tour al Mei di Faenza nel 2006, Les quatre clés de Télérama, in Francia, nel 2007 e la targa “Quelli che cantano Fabrizio” ricevuta dal Premio Fabrizio De André XXI per l’Album live “Girotondo De André”.

Un fortunato progetto musicale nato quasi per caso agli inizi del 2003, quando i due artisti si conobbero per la prima volta in un concerto insieme a Fausto Mesolella e Roberto Piermartire. Pochi giorni dopo, Petra chiese a Ferruccio di sostituire un chitarrista con cui doveva esibirsi la sera stessa perché ammalato. Ma il concerto con la nuova formazione ottenne un tale successo che i due protagonisti di questo “voice’n’bass” combo, nel giro di poche settimane, misero insieme un intero repertorio composto dalle canzoni che più amano e di slancio registrano in una sola giornata il loro primo album “Musica Nuda”, titolo che darà poi il nome anche al loro duo. Oggi, vent’anni dopo, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti mettono un nuovo sigillo alla loro instancabile vocazione artistica che costituisce un unicum del panorama della canzone italiana e non solo.

I biglietti per assistere al concerto di Musica Nuda a Pomigliano Jazz sono disponibili sui circuiti Azzurro Service e Vivaticket e nei principali punti vendita regionali al costo di 20 euro + prevendita. Per i ragazzi under 18 sono disponibili biglietti al prezzo ridotto di 10 euro + prevendita. Nella stessa serata si esibirà anche l’Orchestra Napoletana di Jazz, diretta da Mario Raja. Per informazioni: tel. 081 5934001 – www.azzurroservice.net.

Il concerto di Magoni e Spinetti si aggiunge al cartellone della XXVIII edizione del festival Pomigliano Jazz che ha già annunciato: Manhattan Transfer (20 luglio all’anfiteatro romano di Avella), Dhafer Youssef ‘Suoni del Vesuvio’ (23 luglio al cratere del Vesuvio), Avishai Cohen ‘Banda Iroko’ (26 luglio al parco pubblico di Pomigliano d’Arco) e Mike Stern Band (29 luglio al parco pubblico di Pomigliano d’Arco).

Programmato e finanziato dalla Regione Campania e dal Ministero della Cultura, il festival è organizzato dalla Fondazione Pomigliano Jazz con Scabec, in partenariato con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e i comuni di Pomigliano d’Arco e Avella.

Autore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.