Fase 2, i napoletani rientrano a casa dopo mesi di emergenza sanitaria

Quasi pieno il primo treno dal Nord, molti giovani."Un'emozione" Napoli, 3 giugno - C'è chi torna a casa dopo tre mesi e chi ha scelto Napoli come prima meta turistica post lockdown. Volto coperto dietro mascherina d'ordinanza, tra i passeggeri del Frecciarossa 9505 proveniente da Milano e arrivato a Napoli Centrale alle 10,28 in tanti hanno colto al balzo la possibilità dello spostamento tra regioni sin dal primo giorno. Anzi, dalle prime ore. Quasi pieno il treno nel tratto finale Roma-Napoli, al netto delle restrizioni in uso che ne limitano la capienza del 50%. Tutti all'arrivo sono stati sottoposti al controllo della temperatura (nessun febbricitante segnalato) e non manca qualche protesta dovuta al fatto che l'arrivo concomitante di altri due convogli regionali

Lutto per mister Gattuso, morta la sorella. Il cordoglio della SSC Napoli

Il tecnico del Napoli perde la sorella di 37 anni È morta la sorella di Gennaro Gattuso. Francesca aveva 37 anni ed era stata ricoverata all'ospedale di Busto Arsizio (provincia di Varese) a febbraio nel giorno della gara di Serie A Sampdoria-Napoli. Francesca Gattuso abitava a Gallarate, dove risiede da anni la famiglia di Ringhio, che nella zona ha anche un'attività commerciale. Il tecnico ha appreso la notizia mentre allenava gli Azzurri a Castel Volturno ed è subito partito per Gallarate. Tanti i messaggi di cordoglio da parte dei tifosi e di diverse società di calcio. “Aurelio De Laurentiis con la moglie Jacqueline e i figli Luigi, Edoardo e Valentina, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra, tutta la Ssc Napoli e

Riapre il parco archeologico di Ercolano

Si riparte il 2 giugno con l’orario 10,30-19.30 (ultimo ingresso ore 18,00) fino al mese di Ottobre Dopo 85 lunghi giorni di chiusura, nel giorno della Festa della Repubblica, il Parco Archeologico di Ercolano ritorna dal vivo ad accogliere i propri visitatori. Rispettando tutte le norme del distanziamento sociale per la sicurezza di ogni visitatore e di ogni lavoratore, si riparte il 2 giugno con l’orario 10,30-19.30 (ultimo ingresso ore 18,00) fino al mese di Ottobre, rispettando un giorno di chiusura settimanale – il martedì, ad eccezione del primo giorno di apertura- per una sanificazione periodica. Tariffe agevolate per accogliere i visitatori: ·         a partire dal 2 giugno biglietto singolo 10 euro ; giovani tra i 18 e 25 anni biglietto 2euro ; ·         gratuità e riduzioni

Gli operai della Whirlpoll non mollano la lotta

Timori per data 31 ottobre con annuncio chiusura stabilimento Napoli, 31 maggio - Una vertenza lunga un anno: sono trascorsi esattamente dodici mesi da quando gli operai della Whirlpool Napoli furono informati, in un incontro a Roma con i vertici della multinazionale, che la fabbrica sarebbe stata chiusa. Un dramma occupazionale per una fabbrica che occupa direttamente oltre 400 dipendenti e che con l'indotto arriva a circa 100 lavoratori. Ad oggi, l'unica certezza è la data del 31 ottobre, fissata dagli americani come ultimo giorno prima della dismissione. Oggi gli operai si sono dati appuntamento in una diretta Facebook, collegandosi dalla sala delle assemblee del sito di Napoli. Numerosi gli interventi, in diretta o con videomessaggi del mondo istituzionale e della società

Asse Italia-Cina per innovazione e ricerca

Mercoledì 3 giugno al via la Ci-Lam Academy Sino-Italiana sulla manifattura avanzata Al via mercoledì 3 giugno la CI-LAM  Academy  il programma di formazione avanzata di CI-LAM - China Italy Laboratory on Advanced Manufacturing, piattaforma bilaterale istituita nel 2017 per promuovere e migliorare i risultati di ricerche e sviluppo congiunti all'avanguardia nel campo della produzione avanzata e intelligente. Partner di questa realtà la Tsinghua University di Pechino, l’Università degli Studi di Bergamo, l’Università degli Studi di Napoli Federico II, China Science and Technology Automation Alliance (CSAA) e Campania NewSteel. Un asse Cina-Italia che quest’anno assume un valore ancora più forte nell’ottica della cooperazione internazionale. L’avvio della CI-LAM Academy avrebbe dovuto aver luogo negli spazi dell’ateneo cinese ma, a causa dei limiti di viaggio e di distanza imposti dall'emergenza sanitaria globale, il programma originale

De Luca, raddoppiano pensioni al minimo

Una giornata storica, da noi fatti e non parole "E'una giornata storica. Grazie al Piano socio-economico della Regione Campania, mettendo in campo quasi un miliardo di euro per fronteggiare la crisi, con valuta 29 maggio 2020, vengono pagati sia il bonus per i pensionati al minimo sia l'indennità integrativa per i lavoratori stagionali del turismo. In particolare, riceveranno il complemento a 1.000 euro, 170.317 pensionati titolari di assegni sociali, pensioni sociali e pensioni di vecchiaia integrate al minimo". Lo dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. "Coloro che ricevono la pensione mediante accredito su libretti postali, conti correnti e carte ricaricabili (complessivamente, quasi il 92% degli interessati) riceveranno l'integrazione della Regione Campania della mensilità di maggio con valuta 29 maggio.

Agnano riparte a porte chiuse

Tanti i gp estivi trotto e galoppo Napoli, 28 maggio - Tutto pronto ad Agnano per la ripartenza in sicurezza delle corse "a porte chiuse". Venerdì 29 dalle ore 14.30 corse al trotto, così come domenica 31 maggio, con accesso solo degli addetti ai lavori regolamentato secondo il protocollo operativo covid-19 in vigore all'ippodromo, in ottemperanza a quanto disposto da Mipaaf e Ministero della Salute. Tra giugno e luglio, secondo il calendario reso noto dal Mipaaf, dicastero dell'agricoltura che governa il settore dei cavalli, ad Agnano saranno effettuate 21 giornate di corse, con il galoppo al via il 5 giugno e una concentrazione di importanti grandi premi nel weekend del 25 e 26 luglio in notturna. Il sabato sarà protagonista il galoppo

Sanzionati per una festa in casa

12 giovani sanzionati a Genzano di Lucania. Altri 9 per essere arrivati dalla Campania per raccogliere funghi In un "piccolo appartamento" del centro storico di Genzano di Lucania (Potenza), 12 giovani - dai 17 ai 18 anni - senza indossare le mascherine e senza "osservare le distanze fisiche tra di loro", stavano ascoltando musica, consumando cibi e bevande: sono stati individuati e sanzionati dai Carabinieri. Inoltre, sempre nell'ambito dei controlli sul rispetto delle prescrizioni previste dalla fase 2 dell'emergenza coronavirus, a Lauria (Potenza) i militari dell'Arma hanno elevato sanzioni nei confronti di nove persone, tra i 32 e 61 anni, provenienti dalla Campania, sorprese a raccogliere funghi senza autorizzazione e tesserino e quindi in assenza "di comprovate esigenze" per essere in Basilicata.

A Pomigliano riprenderà produzione Panda

'Il prossimo 8 giugno, applicate linee guida su Covid' È programmata per il prossimo 8 giugno la ripresa della produzione della Panda nello stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco (Napoli). Lo rende noto Aniello Guarino, coordinatore del settore automotive per la Fim di Napoli, il quale sottolinea che dai primi sopralluoghi avvenuti nei reparti, risulta che l'azienda ha applicato tutte le linee guida del protocollo d'intesa per garantire la piena sicurezza dei lavoratori ed evitare il contagio dal Covid19. Fca ha anche istituito in tutte le proprie aziende un'app che rende possibile la compilazione di un questionario da parte dei lavoratori per informare l'azienda del proprio stato di salute prima di recarsi in fabbrica. Lo stabilimento di Pomigliano aveva riaperto i battenti in

Camorra, sostegno economico per famiglie killer Siani

Rivelazioni da blitz contro famiglie camorristiche di Marano Napoli, 26 maggio - Il clan Nuvoletta prima ed i clan Polverino e Orlando dopo, non hanno mai fatto mancare il sostegno economico alle famiglie dei killer del giornalista Giancarlo Siani, ucciso in un agguato il 23 settembre 1985. Un sostegno "trasversale", si può dire, che non è venuto meno neppure nel periodo in cui i Polverino e gli Orlando si sono fatti la guerra. Emerge dall'operazione dei carabinieri e della DDA di Napoli "Polvere 3", che oggi ha inflitto un ulteriore colpo ai mafiosi di Marano (Napoli). Si tratta dei familiari di Ciro Cappuccio e di Armando Del Core, entrambi condannati all'ergastolo per quell'efferato omicidio, che dopo il raid, raccontano i collaboratori di

In Campania “I Giochi del sorriso” per una nuova socialità ai tempi del Covid

Dalla “Campana” a “Un due, tre stella”, il valore pedagogico dei passatempi dei nostri nonni https://www.youtube.com/watch?v=2hBH0rC2OWQ&feature=youtu.be Aggregazione, socialità e attività motoria con i giochi di una volta, quelli ormai dimenticati che irrompono con tutta la loro forza in un periodo in cui i bambini hanno bisogno di una nuova proposta progettuale che vada oltre quella dell'abbraccio e del contatto fisico. Una metodologia pedagogica ispirata ai vecchi giochi di quartiere i quali prevedono il distanziamento sociale non come imposizione ai bambini, ma come regole del gioco. Una proposta che mira a ripristinare le relazioni sociali che sono alla base del corretto sviluppo psicofisico e sociale dei bambini, nel rispetto delle ordinanze governative anti diffusione del corona virus. E così ecco rispolverate "La Campana", "Un, due,

Accoltellato nel Napoletano, 17enne muore in ospedale

Ferito anche un 30enne, operato e non rischia vita. Indaga Ps La Polizia sta indagando sulla morte di 17enne e sul ferimento di un 30enne giunti la scorsa notte nell'ospedale di Castellammare di Stabia (Napoli). Entrambi sono arrivati nel pronto soccorso con ferite da punta e taglio, il minorenne al torace e all'inguine. Per lui non c'è stato nulla da fare. E' morto poco dopo l'arrivo in ospedale. Il trentenne, invece, è stato subito sottoposto a intervento. Secondo gli investigatori non sarebbe in pericolo di vita. Sul quanto accaduto sono in corso indagini da parte della Polizia.

La movida invade il lungomare di Napoli fino alle 4 del mattino

Traffico in tilt e assembramenti nel primo sabato post lockdown Napoli, 25 maggio - Traffico bloccato fino alle 4 del mattino, assembramenti e bivacchi, schiamazzi, risse tra giovani e residenti esasperati a filmare il tutto. Chi si è trovato dalle parti del lungomare di Napoli la scorsa notte per il primo sabato post lockdown parla di "una follia collettiva". Migliaia di persone, anche senza mascherina, si sono riversat in strada, a piedi o con le auto, con i marciapiedi utilizzati come corsie preferenziali da auto e moto, nonostante i locali della movida abbiano rispettato il limite della chiusura alle 23.

Ristoratori di Positano: “I protocolli vigenti non permettono di riaprire”

Associazione dei Ristoratori di Positano: "Non ci fermiamo" Salerno, 25 maggio - A fine marzo gli operatori turistici di Positano si sono riuniti per formare una nuova associazione di categoria con l'obiettivo di pensare, ripensare e reinventare il loro settore di appartenenza, all’insegna della massima sicurezza verso i clienti e i dipendenti. Tale sodalizio ha preso parte alle riunioni della Regione, comunicato agli enti locali e nazionali le  preoccupazioni degli associati e fornito costantemente spunti e proposte. Sebbene le indicazioni contenute nel DPCM 17.05.2020, nelle ordinanze regionali n. 48 del 17.05.2020 e n.49 del 20.05.2020, e nei diversi protocolli di sicurezza elaborati da INAIL e Regione Campania lasciano intravedere un'apertura nei confronti del settore turismo, a Positano sono state comunque riscontrate delle